Leonardo Follieri

Strumento:

Corso:

  • Giornalismo
  • Master

NOME COGNOME: LEONARDO FOLLIERI
ANNO: 1982
CITTA’ DI PROVENIENZA: CRESCIUTO A LUCERA (FG), DA OTTOBRE 2001 A MILANO
CORSO FREQUENTATO: MASTER IN GIORNALISMO E CRITICA MUSICALE

DA QUANTO TEMPO FAI IL GIORNALISTA? E PERCHE' HAI INIZIATO?
Scrivo dal 2007 ma solo da qualche anno è diventata la mia vera professione. Era davvero ciò che desideravo.

HAI SEGUITO LE ORME DI QUALCUNO?
No, perché ad un certo punto ho deciso spontaneamente di intraprendere questo percorso. Né in famiglia né tra gli amici avevo esempi simili.

QUINDI CHI TI HA ISPIRATO?
Nessuno in particolare, ho sperato che fosse la musica ad essere protagonista in maniera diversa nella mia vita.

TI RICORDI IL GIORNO IN CUI HAI DECISO CHE AVRESTI VOLUTO FARE IL GIORNALISTA MUSICALE?
Sì, è stato dopo l’ennesima bocciatura ad un esame universitario che non riuscivo a superare. Era arrivato il momento di scegliere finalmente una strada che mi rendesse più consapevole e gratificato.
Il giornalismo è sempre stato un mio pallino già prima di trasferirmi a Milano. Solo durante l’esperienza universitaria l’ho capito.
Comunque mi piace portare a termine tutte le esperienze o i progetti ai quali mi dedico e quindi, anche se con un po' di ritardo, mi sono laureato in Giurisprudenza.

COS’HAI TROVATO AL CPM? E IN COSA TI E’ STATO UTILE?
Direi più CHI ho trovato: nuovi amici e soprattutto il docente Ezio Guaitamacchi, grande maestro di giornalismo musicale, che mi ha chiesto subito di collaborare con lui una volta terminato il corso.

COSA TI PIACE DEL TUO LAVORO?
Ascoltare sempre nuova musica, scrivere, relazionarmi con gli artisti e soprattutto avere la possibilità di lavorare ogni giorno con persone speciali.

TV o CARTACEO? PERCHE’?
Non ho preferenze in merito ma in qualità di coordinatore di Jam TV direi TV.
Con il cartaceo comunque ho iniziato ad appassionarmi all'argomento leggendo alcune riviste specializzate.
Aggiungerei WEB, perché è l'evoluzione naturale di questo settore.
MUSICA rimane comunque la parola da cui parte tutto.

QUAL E’ IL TUO TRAGUARDO PIU’ BELLO FINO AD ORA?
Aver scritto con Ezio Guaitamacchi e Giulio Crotti il libro “Rock & Arte”, pubblicato da poco per Hoepli e già andato in ristampa.
Raggiungere il risultato finale è stato molto faticoso, ma anche molto gratificante. Metterci l’impegno, la voglia e l’ambizione e poi poter toccare con mano l’opera compiuta, firmata con il proprio nome, è stata un’emozione impagabile.
Ci sono voluti più di due anni di duro lavoro con Giulio Crotti, anch'egli ex studente del mio corso, sotto la guida costante di Ezio Guaitamacchi.

Leonardo ha fatto notizia

All you need is... Beatles!

Vista la grande partecipazione alla lezione su Bob Dylan di Mercoledì 20 Febbraio, Mercoledì 13 Marzo, dalle ore 18,tornano le lezioni aperte del Master in Giornalismo e Critica Musicale: i Beatles saranno i protagonisti di questo 2° appuntamento con Ezio Guaitamacchi, docente e Responsabile del Master.

L'incredibile saga dei Fab Four: dalla gavetta  alla “Beatlemania”, dal Sgt. Pepper's all’album bianco, da Abbey Road alla fine di un sogno.

LEZIONE APERTA A TUTTI GLI STUDENTI // Mercoledì 13 Marzo dalle 18:00 alle 21.00
 
La lezione sarà tenuta da Ezio Guaitamacchi, docente e Responsabile del Master in Giornalismo e Critica Musicale, giornalista musicale, scrittore, autore e conduttore radio televisivo.
 
Per prenotarsi lasciare il proprio nome in Segreteria o inviare un'e-mail a corsi@cpm.it,oggetto: LEZIONE BEATLES.

Ci si può prenotare entro le ore 16 di Mercoledì 13 Marzo.

Cosa ho studiato

Ruota il dispositivo per poter visualizzare il contenuto