Luca Gambino

Strumento:

Corso:

  • Chitarra
  • AFAM

NOME: Luca Gambino
CITTA': Treviso          
CORSO: Chitarra AFAM
ANNO DI NASCITA: 1996

DA QUANTO TEMPO SUONI?

Iniziai a suonare penso all'età di quattro o cinque anni. Casa mia ha sempre brulicato di strumenti musicali e quasi involontariamente mi sono avvicinato alla musica. Tuttavia l'inizio dello studio vero e proprio di uno strumento lo associo all'età di undici anni quando mi iscrissi alle scuole medie ad indirizzo musicale.

TI RICORDI IL GIORNO IN CUI HAI DECISO CHE AVRESTI VOLUTO FARE IL MUSICISTA?

Un giorno preciso c'è e a breve ve lo racconto. Ma premetto che in realtà è una cosa che, inconsciamente, ho sempre saputo fin da bambino.
Il giorno però in cui decisi “ufficialmente” di tentare la strada del professionismo musicale fu una sera durante le vacanze di Natale del mio ultimo anno del liceo, periodo in cui, solitamente, si inizia a pensare all'università. Ero già certo di scegliere una facoltà artistico-musicale ma ero più orientato sulla strada del fonico o del produttore. Quel giorno lì mi ricordo proprio che dissi ai miei “Ma se invece studiassi chitarra? Ho già trovato la scuola che fa al caso mio”.
All'Open Day del CPM della primavera 2015 mi convinsi definitivamente e da lì iniziò tutto.

CHI TI HA ISPIRATO?

Ci sono stati tanti musicisti che mi hanno ispirato, ma forse quello cui devo di più è sicuramente John Williams. Mi ricordo che a cinque o sei anni vidi un documentario dedicato alla colonna sonora; vedere l'orchestra mi fece un effetto davvero intenso e particolare che, forse, suscitò in me il primissimo pensiero di voler fare musica nella vita.
 
HAI FREQUENTATO ALTRE SCUOLA DI MUSICA?

Oltre alle scuole medie ad indirizzo musicale e un anno di pianoforte classico in conservatorio il CPM è stato la mia prima vera scuola di musica.

COME MAI HAI SCELTO IL CPM?

La cosa che notai fin dal primo incontro col CPM all'Open Day fu l'ambiente e tutt'ora ritengo che sia uno dei suoi grandi punti di forza rispetto ad altre scuole o conservatori.
Oltre ad insegnanti e programmi di alto livello, ho sempre visto nel CPM una seconda casa: si respira musica e si condivide davvero tanto con ogni persona che incontri, docenti o allievi che siano. Questo fa davvero la differenza in un ambiente scolastico.
 
STUDI QUALCHE ALTRO STRUMENTO?
Fin da bambino nella mia vita si sono alternati la chitarra e il pianoforte, di conseguenza mi sono ritrovato alla fine del triennio accademico con competenze in entrambi: la prima sviluppata, chiaramente, nei corsi di strumento, la seconda nel corso di pianoforte complementare.

IN QUALE EPOCA MUSICALE VORRESTI VIVERE?

Mi trovo benissimo in questa epoca, non sono un nostalgico. C'è già stato tantissimo musicalmente e storicamente parlando, il che porta ad avere davvero tantissime ispirazioni su tutti i fronti... certo, la difficoltà ora è essere originali.

SE POTESSI FAR TORNARE IN VITA UN ARTISTA CHI SCEGLIERESTI?

Anche qui credo che sia tutto ben bilanciato e che chi doveva dare musica al mondo l'abbia già fatto. Certo qualche artista forse aveva ancora altro da dire. Ma forse no.
Se proprio dovessi scegliere direi Michael Jackson: del suo genio artistico a tutto tondo sicuramente il mondo, ed io, ne sentiamo la mancanza.

3 CANTANTI O GRUPPI PREFERITI
Domanda difficile perché dipende soprattutto dai periodi. Per quanto riguarda il Pop-Rock direi sicuramente i Toto che ho anche portato come argomento nella mia tesi e che mi hanno influenzato moltissimo chitarristicamente e pianisticamente; ma oltre all'ammirazione artistica, sicuramente è presente, nei confronti della loro musica, anche un legame affettivo.
Al secondo posto (non li sto dicendo in ordine di importanza) direi Lucio Dalla che secondo me non ha neanche bisogno di spiegazioni. Ha portato all'Italia e al mondo un'artisticità davvero innovativa che personalmente mi ha ispirato moltissimo e a cui sono davvero affezionato.
Infine, un gruppo che ascolto da ormai una decina di anni, direi i Coldplay, che rappresentano per me la rappresentazione del Pop oggi con produzioni e album di qualità secondo me incredibile: sono forse il gruppo di cui conosco più album e più canzoni e che mi ricordano i momenti più importanti della mia vita.
 
HAI UNA BAND O SUONI DA SOLO?
In vista della laurea avevo un po' sospeso i progetti live e mi ci stavo rimettendo proprio negli ultimi mesi. Poi, causa quarantena, siamo stati costretti a fermarci ancor prima di iniziare. I progetti in arrivo con cui avrò il piacere di collaborare sono questi: una Party Band di musica dance anni 70'/'80, un tributo a Jamiroquai, un gruppo Soul con studenti ed ex studenti del CPM (Giulia Lazzerini, Andrea Santoro, Michele Fantoni e Giovanni Cattaneo) e un duo acustico pop con Giulia Lazzerini. Stiamo sfruttando il periodo per prepararci al meglio singolarmente e organizzare il tutto una volta finito. Speriamo di partire presto.

DOVE TI PIACE ASCOLTARE MUSICA?

Ovunque e in ogni momento: oltre che in casa o in macchina, il mio luogo preferito è sicuramente il treno nei viaggi lunghi in cui posso ascoltare ore e ore di musica e spaziare tra i generi.

PREFERISCI LAVORARE IN STUDIO O ESIBIRTI SU UN PALCO?

Sono un grande amante di tutto ciò che è la ricerca musicale, la composizione e l'arrangiamento infatti il lavoro in studio mi piace tantissimo. Certo... il palco però è sempre il palco.
 
SEI STATO TRA I PRIMI DIPLOMATI IN MUSICA POP ROCK DI MILANO: SENSAZIONI?
Nonostante siano passati diversi mesi ancora devo abituarmi all'idea. Sicuramente una immensa soddisfazione non solo per me ma nei confronti della musica che finalmente in Italia sta ricevendo (a piccoli passi) il rispetto che merita.
Ed essere uno dei primi diplomati, anzi, il secondo, mi rende davvero orgoglioso.
 
OLTRE AD ESSERE DIPLOMATO CPM, SEI ANCHE DOCENTE: COM’E’ QUEST’ESPERIENZA DI INSEGNAMENTO?
Fin da quando ero studente ho sempre cercato di rendermi utile nei confronti di coloro che dovessero aver bisogno di aiuto ed essere, appena diplomato, tra i docenti del CPM è sicuramente una grande soddisfazione. Mi sto trovando molto bene sia con i miei studenti, cui cerco, non solo, di insegnare la materia ma di fargliela apprezzare (soprattutto con Teoria e Armonia) e di far superare loro le difficoltà che magari anche io ho incontrato, sia chiaramente con gli insegnanti con più esperienza da cui cerco di carpire metodi e consigli per svolgere al meglio il mio lavoro.
 
INSTAGRAM: https://www.instagram.com/lucagambino_/

Luca ha fatto notizia

MUSICA PER CAMBIARE IL MONDO: grazie!

Per il 3° anno consecutivo il palco del Cortile delle Armi del Castello Sforzesco di Milano ha risuonato della Musica degli allievi del CPM per la rassegna Estate Sforzesca 2021.
Oltre 2 ore di concerto per celebrare la Musica e i musicisti che, da generazioni, attraverso la Musica Popolare, si impegnano a stimolare gente e governi per creare società sempre più coese e solidali. Artisti che hanno raccontato e raccontano dei diritti della persona, del rispetto che si deve al nostro pianeta e al suo eco sistema. 
Un concerto per salutare e ricordare musicisti che in questi ultimi anni se ne sono andati, consegnandoci importanti lasciti da far fruttare. 

Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile la riuscita questo spettacolo.

Grazie al Comune di Milano, all’Assessore alla Cultura Filippo Dal Corno e ad Andrea Minetto

Grazie al pubblico che ha assistito a “Musica per cambiare il mondo…Musica bene comune” riempiendo la platea.

Grazie ai Direttori Musicali Dino D’Autorio, Roberto Gualdi, Alberto Cipolla, Diego Maggi, Guido Giordana, Giuliano Lecis, Emanuela Senes, Clelia Bos e a Fabio Ingrosso, che ha curato la presenza sul palco dei ragazzi.

Grazie a: Federica Pellegrinelli, Milo Bazzari, Marina Ferrazzo

Grazie agli allievi e musicisti: Vittorio Romano, Davide Chioggia, Gabriel Bagini, Milo Bazzari, Carlo Capobianco, Antonio Cirigliano, Federica Pellegrinelli, Alessandro Spoldi, Daniele Tromby, Mattia Algieri, Elisabetta Arpellino, Daniele Azzena, Edoardo Buoso, Gabriele Catoni, Chiara Ciurlo, Maddalena Cortesi, Chiara De Rosa, Erica Gennari, Lucia Gipponi, Sara Mancini, Eleonora Matta, Greta Moroni, Nicole Piccione, Ivan Rizzo, Silvia Rosa, Emanuela Senes, Raffaella Zago, Ludovica Sindona, Eveline Lucchini, Antonio Mariano, Mattia Fegatilli, Luigi Di Stefano, Pietro Bombardelli, Deborah Marino, Chiara Giannella, Alice Maria Bricalli, Lidia Vitrano, Zoe Celeste Iacono, Laura Iapoce, Chiara Pizzi, Antonio Montuori, Alberto Repossini, Federico Piacentini, Paolo Chiocci, Davide Amico, Tommaso Petricca, Gabriele Deliperi, Emilio Farì, Luca Pegorari, Tiziana Cotella, Alex Guiha, Giordano Giorgi, Marco Baldoni, Benedetta Roscini, Elisa Trovato, Giuseppe Lai, Giulia Alborghetti, Letizia Lentini, Luca Parravicini, Luca Menini, Vincenzo Garofalo, Adalberto Pierluigi Gambacorta, Alessandro Buzzolani, Eleonora Presti, Greta Cangelosi, Giuseppe Fiori, Lorenzo Niniano, Raffaele Barberio, Laura Iamartino, Sofia Codermaz, Alessia Maiuzzo, Michele Fantoni, Luca Gambino, Marina Ferrazzo, Giulia Lazzerini, Daniele Bressani, Alessandro Corneo, Elena Librici, Matteo Di Nitto, Fabio Micciullo, Daniele Pagliero, Sara Bronzoni, Alessandro Calefato, Giorgio Prandino, Samir Abass, Paola Grieco, Marco Baldoni.
 
Grazie ai Jaspers, special guest: Erik Donatini, Eros Pistoia, Fabrizio Bertoli, Francesco Sgarbi, Giuseppe Zito e Giovanni Tani Jr.

Grazie ai nostri fonici, diplomati e allievi: Giacomo Mandelli, Mattia Chiodini, Luca Della Maddalena, Gabriele Gioia, Francesco Mandelli, Mattia Marangi, Ludovico Mischi, Pietro Nicolini, Valentina Panzeri, Stefano Pergher, Daniele Ronchi, Francesco Spinelli e Romeo Tanzini.

Grazie a Milkit per le riprese, Fabio Carissimi per le foto, i fonici di sala e di palco Massimo Faggioni e Michele Boccalone.

Grazie a Franco Mussida, fondatore e Presidente del CPM, che ha ideato la serata.

A
questo link potete scaricare il libretto della serata con la set list

Nei prossimi giorni potrete vedere le foto della giornata sui nostri canali Facebook e Instagram.

Cosa ho studiato

Ho studiato con

Ruota il dispositivo per poter visualizzare il contenuto