Gabriele Catoni

Strumento:

Corso:

  • Canto
  • AFAM

NOME:  Gabriele Catoni
CITTA': Grosseto
CORSO:  Canto AFAM
ANNO DI NASCITA: 1993


DA QUANTO TEMPO CANTI?
Ho iniziato a cantare all’età di 16 anni perché suonavo la chitarra in una band che necessitava di qualcuno che facesse i cori, quindi in principio mi sono approcciato al canto accompagnandomi con lo strumento in sala prove e solo tempo dopo ho iniziato a prendere lezioni.

TI RICORDI IL GIORNO IN CUI HAI DECISO CHE AVRESTI VOLUTO FARE IL MUSICISTA?

Certo, il giorno in cui ho preso questa decisione ce l’ho stampato in testa e probabilmente non me lo dimenticherò mai: mi ero appena laureato in mediazione linguistica a Siena e avevo da poco iniziato la magistrale. Durante una sessione di studio in biblioteca chiusi il libro, tornai a casa e mi misi a cercare scuole di musica a Milano. Avevo capito che quello che stavo facendo non mi rendeva felice, penso di aver fatto la scelta giusta.

CHI TI HA ISPIRATO?

La mia è stata una presa di coscienza graduale, che mi ha portato a stravolgere la mia vita e a trasferirmi. Durante tutti gli anni passati a suonare in giro ho acquistato consapevolezza di ciò che potevo fare ed ho iniziato a credere nelle mie capacità, dunque mi sento di ringraziare tutte le persone che hanno condiviso con me queste esperienze e tutte quelle che mi hanno supportato durante il mio percorso.
 
HAI FREQUENTATO ALTRE SCUOLA DI MUSICA?
Ho preso lezioni di canto in maniera più o meno costante nella scuola Rockland di Grosseto negli anni a cavallo tra il liceo e l’università.

COME MAI HAI SCELTO IL CPM?

In seguito alla mia decisione di trasferirmi ho iniziato a cercare su internet e a chiedere informazioni in giro e di tutte le scuole che ho trovato è stata quella che mi ha convinto di più, la decisione finale l’ho presa dopo averla visitata fisicamente il giorno dell’audizione. Penso che possa darmi la formazione che cerco, in più da quando sono qui ho conosciuto un sacco di musicisti molto talentuosi e sono già nate le prime collaborazioni. Direi che non mi posso lamentare.
 
STUDI QUALCHE ALTRO STRUMENTO?
Suono la chitarra ma sono quasi completamente autodidatta, anni fa presi lezioni qualche mese ma abbandonai subito per studiare meglio canto. Sto comunque pensando di riprendere, non appena mi sarò rimesso in pari con tutto il resto.
 
CANTI IN ITALIANO O IN INGLESE?
Ho sempre cantato in inglese e continuerò a farlo, ma ultimamente sto cercando di scrivere anche pezzi in italiano. Diciamo che è un percorso molto complesso per me che non l’ho mai fatto, soprattutto perché mi manca la cultura della musica italiana che tanti miei coetanei spesso hanno. Sono comunque fiducioso che col tempo riuscirò a tirare fuori qualcosa di buono, la scuola mi sta aiutando anche in questo e sono davvero felice che ci sia questa volontà di far sviluppare l’identità artistica del singolo allievo.

IN QUALE EPOCA MUSICALE VORRESTI VIVERE?
In generale sono molto contento dell’epoca in cui mi trovo adesso ma a volte penso che sarebbe stata una figata vivere gli ultimi anni 90 da adolescente. Mi sarei goduto l’epoca d’oro di un sacco di band che ammiro con più consapevolezza.

SE POTESSI FAR TORNARE IN VITA UN ARTISTA CHI SCEGLIERESTI?
Chris Cornell, senza neanche pensarci.

3 CANTANTI O GRUPPI PREFERITI

Chris Cornell
Linkin Park
John Mayer
 
HAI UNA BAND O SUONI DA SOLO? 
Ho suonato per diversi anni in una band metal, i Let Them Fall, con cui abbiamo fatto parecchia attività live e alcuni lavori in studio tra cui un full-length. Al momento il progetto è in pausa e non so se e quando riusciremo a riprendere, per questo mi sto dedicando al 100% al mio percorso da solista e in un anno sono riuscito a far uscire 3 singoli più una manciata di cover. Adesso sto approfittando della quarantena per scrivere il più possibile sperando di far uscire un EP entro la fine dell’anno. Ho un quarto singolo mixato e pronto per essere rilasciato ma preferisco aspettare un po' per girare un videoclip (quando potremo uscire di casa), per adesso ho programmato l’uscita di un pezzo live in studio + una bonus track sugli stores per il 10 Aprile. Appena l’emergenza nazionale sarà finita cercherò di suonare dal vivo il più possibile per portare in giro i miei inediti.

DOVE TI PIACE ASCOLTARE MUSICA?
Principalmente ascolto musica su Spotify e Youtube ma a volte mi piace andare a cercare cose sconosciute su Soundcloud, ci trovi della roba incredibile.

PREFERISCI LAVORARE IN STUDIO O ESIBIRTI SU UN PALCO?

In generale mi sento davvero felice e realizzato solo quando sono sul palco però devo dire che ultimamente, per via della quarantena, sto riscoprendo il piacere di stare ore davanti al pc a suonare e comporre. Via via che vado avanti mi rendo conto di quanto mi piaccia scrivere musica e non escludo che in futuro possa essere una parte del mio lavoro.

INSTAGRAM: www.instagram.com/gabrielecatoni
SPOTIFY:  https://spoti.fi/340IUJ0 (Gabriele Catoni)

 

Gabriele  ha fatto notizia

MUSICA PER CAMBIARE IL MONDO: grazie!

Per il 3° anno consecutivo il palco del Cortile delle Armi del Castello Sforzesco di Milano ha risuonato della Musica degli allievi del CPM per la rassegna Estate Sforzesca 2021.
Oltre 2 ore di concerto per celebrare la Musica e i musicisti che, da generazioni, attraverso la Musica Popolare, si impegnano a stimolare gente e governi per creare società sempre più coese e solidali. Artisti che hanno raccontato e raccontano dei diritti della persona, del rispetto che si deve al nostro pianeta e al suo eco sistema. 
Un concerto per salutare e ricordare musicisti che in questi ultimi anni se ne sono andati, consegnandoci importanti lasciti da far fruttare. 

Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile la riuscita questo spettacolo.

Grazie al Comune di Milano, all’Assessore alla Cultura Filippo Dal Corno e ad Andrea Minetto

Grazie al pubblico che ha assistito a “Musica per cambiare il mondo…Musica bene comune” riempiendo la platea.

Grazie ai Direttori Musicali Dino D’Autorio, Roberto Gualdi, Alberto Cipolla, Diego Maggi, Guido Giordana, Giuliano Lecis, Emanuela Senes, Clelia Bos e a Fabio Ingrosso, che ha curato la presenza sul palco dei ragazzi.

Grazie a: Federica Pellegrinelli, Milo Bazzari, Marina Ferrazzo

Grazie agli allievi e musicisti: Vittorio Romano, Davide Chioggia, Gabriel Bagini, Milo Bazzari, Carlo Capobianco, Antonio Cirigliano, Federica Pellegrinelli, Alessandro Spoldi, Daniele Tromby, Mattia Algieri, Elisabetta Arpellino, Daniele Azzena, Edoardo Buoso, Gabriele Catoni, Chiara Ciurlo, Maddalena Cortesi, Chiara De Rosa, Erica Gennari, Lucia Gipponi, Sara Mancini, Eleonora Matta, Greta Moroni, Nicole Piccione, Ivan Rizzo, Silvia Rosa, Emanuela Senes, Raffaella Zago, Ludovica Sindona, Eveline Lucchini, Antonio Mariano, Mattia Fegatilli, Luigi Di Stefano, Pietro Bombardelli, Deborah Marino, Chiara Giannella, Alice Maria Bricalli, Lidia Vitrano, Zoe Celeste Iacono, Laura Iapoce, Chiara Pizzi, Antonio Montuori, Alberto Repossini, Federico Piacentini, Paolo Chiocci, Davide Amico, Tommaso Petricca, Gabriele Deliperi, Emilio Farì, Luca Pegorari, Tiziana Cotella, Alex Guiha, Giordano Giorgi, Marco Baldoni, Benedetta Roscini, Elisa Trovato, Giuseppe Lai, Giulia Alborghetti, Letizia Lentini, Luca Parravicini, Luca Menini, Vincenzo Garofalo, Adalberto Pierluigi Gambacorta, Alessandro Buzzolani, Eleonora Presti, Greta Cangelosi, Giuseppe Fiori, Lorenzo Niniano, Raffaele Barberio, Laura Iamartino, Sofia Codermaz, Alessia Maiuzzo, Michele Fantoni, Luca Gambino, Marina Ferrazzo, Giulia Lazzerini, Daniele Bressani, Alessandro Corneo, Elena Librici, Matteo Di Nitto, Fabio Micciullo, Daniele Pagliero, Sara Bronzoni, Alessandro Calefato, Giorgio Prandino, Samir Abass, Paola Grieco, Marco Baldoni.
 
Grazie ai Jaspers, special guest: Erik Donatini, Eros Pistoia, Fabrizio Bertoli, Francesco Sgarbi, Giuseppe Zito e Giovanni Tani Jr.

Grazie ai nostri fonici, diplomati e allievi: Giacomo Mandelli, Mattia Chiodini, Luca Della Maddalena, Gabriele Gioia, Francesco Mandelli, Mattia Marangi, Ludovico Mischi, Pietro Nicolini, Valentina Panzeri, Stefano Pergher, Daniele Ronchi, Francesco Spinelli e Romeo Tanzini.

Grazie a Milkit per le riprese, Fabio Carissimi per le foto, i fonici di sala e di palco Massimo Faggioni e Michele Boccalone.

Grazie a Franco Mussida, fondatore e Presidente del CPM, che ha ideato la serata.

A
questo link potete scaricare il libretto della serata con la set list

Nei prossimi giorni potrete vedere le foto della giornata sui nostri canali Facebook e Instagram.

Cosa ho studiato

Ho studiato con

Ruota il dispositivo per poter visualizzare il contenuto