Matteo Predari

Strumento:

Corso:

  • Chitarra
  • AFAM

NOME: Matteo Predari
CITTA': Pioltello (Mi)
CORSO: Chitarra AFAM
ANNO DI NASCITA: 1996

DA QUANTO TEMPO SUONI?

Da 5 anni. Peccato abbia iniziato così tardi!

TI RICORDI IL GIORNO IN CUI HAI DECISO CHE AVRESTI VOLUTO FARE IL MUSICISTA?

In realtà non posso individuare un giorno preciso…la musica è sempre stata con me, in un modo o nell’altro. So solo che le dovevo molto, quindi decisi di dedicarmi a lei. 
 
CHI TI HA ISPIRATO?
Mio zio era un fanatico della musica, ricercava artisti nuovi ogni giorno! Ammiravo quella passione così forte e naturale (mio fratello ed io eravamo le “cavie” destinate all’ascolto, ma per fortuna era sempre buona musica).
Colui che ad ogni modo mi fece cominciare a suonare fu mio papà. Non spenderò ulteriori parole banali: gli devo tutto. Mi ha insegnato la forza prima di tutto, l’amore subito dopo.
 
HAI FREQUENTATO ALTRE SCUOLA DI MUSICA?
Ho frequentato per pochi mesi il Civico Istituto Musicale G. Puccini di Pioltello
 prima di trasferirmi per 18 mesi a Londra dove ho lavorato e studiato musica presso l’ICMP (Institute of Contemporary Music Performance) riuscendo ad ottenere un diplomino con un corso breve di un anno.

COME MAI HAI SCELTO IL CPM?

Il nome mi fu presentato a Londra. Molti compagni italiani dell’Institute ne parlavano bene. I costi della vita a Londra, sommati a problematiche di altra natura in Italia, mi obbligarono a tornare appena terminato il percorso studi. Tuttavia, la scelta era già stata presa: CPM on the way. Ero riuscito a mettere da parte qualche soldo in Inghilterra ed avevo ricevuto risposte positive da parte della segreteria, ottenendo una data per l’audizione.

STUDI QUALCHE ALTRO STRUMENTO?
Oltre alla chitarra elettrica ed acustica (fingerstyle), sto imparando a suonare il piano col corso di Piano Complementare. Mi piacerebbe molto anche imparare a cantare!

IN QUALE EPOCA MUSICALE VORRESTI VIVERE?

Probabilmente negli anni 70…i motivi mi sembrano abbastanza ovvi. (Che bella la musica di quel periodo)

SE POTESSI FAR TORNARE IN VITA UN ARTISTA CHI SCEGLIERESTI?

Nonostante sia di fatto immortale, mi piacerebbe sentire la voce di Freddie Mercury dal vivo.

3 CANTANTI O GRUPPI PREFERITI

Odio fare classifiche, ma probabilmente sul podio ci andrebbero i Queen. Ah, i Led Zeppelin ovviamente! E poi non so…Pink Floyd? Dire Straits? SRV? Mayer? Troppo difficile scegliere, vi concedo il beneficio del dubbio.
 
HAI UNA BAND O SUONI DA SOLO?
Sono entrato a far parte di un progetto qualche mese fa! Siamo in tre per ora (voce, tastiera, chitarra…alla ricerca di una sezione ritmica) e stiamo lavorando ad alcuni inediti molto interessanti! Il tastierista lo conoscevo già tramite il CPM ed è stato lui a propormi al cantante, nonché autore dei testi. Il genere è ancora in fase di definizione, in quanto ognuno di noi apporta un contributo diverso al progetto. Prendiamo spunto da molta gente, cercando tuttavia di mantenere una certa identità unica. Io inevitabilmente mi rifaccio molto a Hendrix, SRV e John Mayer (3 chitarristi che ammiro notevolmente).

Al momento, non potendo incontrarci e provare, stiamo lavorando ognuno da casa propria, registrando le varie parti e mettendo insieme i pezzi col fine di avere del materiale esistente ben definito (ci teniamo in contatto costantemente). L’idea è quella di incontrarci non appena terminerà la quarantena e di provare al meglio delle nostre capacità, in vista poi di una probabile incisione di alcuni dei brani.

DOVE TI PIACE ASCOLTARE MUSICA?
Ammetto che mi piacerebbe ascoltarla molto di più rispetto a quanto non faccia ora. Studiando praticamente tutto il giorno non riesco a ritagliare troppo tempo al piacere dell’ascolto. Quando riesco a portare a termine la mia tabella di marcia giornaliera, mi stendo sul letto e con un paio di cuffie inizio a viaggiare.


PREFERISCI LAVORARE IN STUDIO O ESIBIRTI SU UN PALCO?
Al momento penso più che altro al mio sviluppo artistico da casa. Non avendo una grande esperienza, mi rendo conto di dover correre molto per portare avanti un percorso didattico come quello offerto dal CPM. Non nascondo però che la curiosità e la voglia di mettermi in gioco è sempre più grande.

COME MAI HAI DECISO DI CANDIDARTI COME RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI?
In realtà mi fu consigliato da uno degli insegnanti! Mi fido molto di questa persona, perciò decisi di provarci. Mi piace molto parlare con la gente e questo si rivelò essere un punto di forza. Sono molto affezionato alla struttura e a tutti coloro che ne fanno parte: spero di poter dare il mio contributo per tutti quanti.
 
I TUOI PROPOSITI COME RAPPRESENTANTE
Come rappresentante intendo fare ciò che ho sempre fatto: parlare con docenti, segreteria, compagni di corso ed altri studenti, confrontarmi con loro, cercare soluzioni. L’obiettivo è quello di migliorare la permanenza di tutti all’interno del CPM, senza ombra di dubbio in grande crescita e sviluppo (motivo per il quale spesso è difficile stare al passo). Sono molto grato per la fiducia delle persone che mi hanno votato e sarò sempre a disposizione di tutti.

INSTAGRAM
https://www.instagram.com/_preda_/?hl=it

Cosa ho studiato

Ho studiato con

Ruota il dispositivo per poter visualizzare il contenuto