I Jaspers

Instrument:

Course:

  • Bass
  • Bass Bachelor
  • Drums
  • Bachelor
  • Singing
  • Diploma
  • Guitar
  • Diploma
  • Keyboards & Piano
  • Diploma, PIANO Bachelor

Il progetto Jaspers nasce nel 2009 dall’incontro di 6 ragazzi, che in comune hanno la passione e la forza di dedicare tutte le loro energie per la realizzazione di un sogno: vivere di musica.
I componenti sono:
Eros Pistoia (Chitarra): l’Uomo d’affari e il suo conformismo allo status quo 
Giuseppe Ferdinando Zito (Voce/Tastiere): il Dottore la sua illusione di onnipotenza
Erik Donatini (Basso): il Supereroe e il suo eccesso nella capacità di sogno
Fabrizio Bertoli (Voce): la Cavia e la sua relazione costante con il dolore
Francesco Sgarbi (Tastiere): la Macchina e la sua umanità poco più che latente
Joere Olivo (Batteria): l’Inserviente e la sua mania dell’ordine e del controllo
 
Una band senz’altro di difficile catalogazione, che si lascia ispirare dalle più varie influenze artistiche e musicali (dal prog, rock, metal, funk, reggae alla musica classica) spesso comparati con artisti quali Frank Zappa ed Elio e le Storie Tese. Prodotti e editati da Roberto Galli e Franco Mussida, i Jaspers realizzano il loro primo album MONDOCOMIO nel 2012.
Vincitori del Rock TV Contest 2012, hanno condiviso il palco con grandi artisti nazionali ed internazionali come Skindred, Lacuna Coil, Stef Burns, Linea 77, Enrico Ruggeri, Rezophonic, Africa Unite, Modena City Ramblers, Marta Sui Tubi, Bryan Ferry, Roy Paci, Edoardo Bennato, Persiana Jones, Vallanzaska, Alteria.
Hanno partecipato a programmi come Sala Prove e Italians Do It Better, e alcune loro recensioni e interviste sono apparse su quotidiani e riviste nazionali.
I due nuovi singoli Mastica, uscito il 16 settembre 2016, e Mr. Melody, uscito il 9 gennaio 2017, anticipano l'album prodotto da Cass Lewis (Skunk Anansie).
Da Settembre 2017, e per tutta la stagione 2017/2018, s​ono la resident band del programma Quelli che il calcio (Rai2).

I Jaspers He made headlines

Art WhyNot: la nuova app a sostegno degli artisti

Non perdere la speranza e avere fiducia nella ripresa di questo settore fondamentale: sono queste le parole d’ordine che sono alla base della nostra scelta di supportare la nascita dell’app Art WhyNot: un progetto che vuole aiutare gli artisti nel tramandare il patrimonio musicale. 
L'innovativa applicazione, che connette in un unico network nazionale gestori di locali, artisti e pubblico, creando un circolo virtuoso, produce un beneficio comune. Con poche semplici operazioni, potrai organizzare in modo nuovo il tuo divertimento, il tuo tempo libero. 
Grazie alla geolocalizzazione delle informazioni, potrai sostenere imprenditori e far crescere le loro imprese nel tuo territorio di riferimento.
Art WhyNot crea una community di artisti e locali organizzati per città e regione, contribuendo allo sviluppo territoriale.
Potrai promuovere i tuoi artisti preferiti o scoprirne di nuovi, beneficiando di sensibili sconti sulle tue consumazioni.
Tutto questo in modo nuovo e in modo attivo.

Art WhyNot, ideata dal nostro diplomato in Chitarra Igor Pallado, verrà presentata in diretta streaming dal Teatro della nostra scuola di Musica sabato 27 marzo.
Ospiti dell’evento: i Jaspers.
Potrete seguire la diretta sulla nostra pagina Facebook disponibile a questo link: https://www.facebook.com/CPMMusicInstitute 

I studied with

Rotate the device to view the content