Giordano Giorgi

Giordano, classe 1997, è un batterista marchigiano iscritto al 1° anno Afam, vincitore del Best Solo Performer 2018, che sogna di suonare con Stevie Wonder.

DOVE ASCOLTI MUSICA?
Un pò dappertutto, ma il posto migliore rimane a casa dove ho la collezione di famiglia di vinili

QUALE DISCO HAI ASCOLTATO DI PIU'?
"Hotter Than July" - Stevie Wonder è sicuramente quello che ho ascoltato di più in assoluto nella mia vita. Concedetemi anche due menzioni speciali: "Ghost in the machine" - Police e "Ten Summoner's Tales" - Sting, letteralmente divorati.

IN QUALE EPOCA MUSICALE VORRESTI VIVERE?
Anni '70 in America, che periodo fantastico per la musica!

IL MOMENTO ESATTO IN CUI HAI DECISO DI VOLER FARE IL MUSICISTA?
In realtà non c'è stato un momento preciso. Devo tutta la mia passione per la musica alla mia famiglia. Loro hanno piantato un seme, il tempo poi ha fatto la sua parte. Sono eternamente grato ai miei genitori.

CHI TI HA INFLUENZATO?
La lista sarebbe infinita, mi limito a fare qualche nome.
Musicalmente parlando, nel mio Olimpo personale ci sono Stevie Wonder, James Brown e Fabrizio De André.
A livello batteristico, la mia tripletta d'attacco è composta da Vinnie Colaiuta, Benny Greb e Steve Gadd.

SE POTESSI FAR TORNARE IN VITA UN ARTISTA CHI SCEGLIERESTI?
Sua Maestà James Brown.

IL CONCERTO CHE TI HA CAMBIATO LA VITA?
Ogni concerto mi ha lasciato un segno indelebile. Ci sono cose che i live riescono a trasmetterti che i dischi non riusciranno mai a fare.
Detto questo, il concerto che mi ha cambiato la vita e che ho apprezzato più di tutti è stato Sting a Firenze nel 2016, con Vinnie Colaiuta alla batteria. La classe, signori.

QUANTI DISCHI ASCOLTI IN UN MESE?
Dipende dai periodi: a volte ascolto molte cose, a volte mi fossilizzo su una. Diciamo una media di 5 album al mese.

STUDIO O PALCO?
Nel dubbio, entrambe. L'importante è poter realizzare il mio sogno: fare musica.

LA TUA GIORNATA TIPO AL CPM?
Arrivo presto e studio quanto più possibile, concedendomi delle piccole pause. Nel corso della giornata vado a lezione, provo con gli amici e studio nelle aule fino a che non arriva sera. Poi vado a casa e mi preparo cena perché non c'è nessuno che lo fa per me, ma questa è un'altra storia :-) 

LA DOMANDA CHE NON TI ABBIAMO FATTO E CHE AVRESTI VOLUTO SENTIRE?
"Con quale artista vorresti suonare nella vita?"
Assolutamente Stevie Wonder, il mio sogno nel cassetto.

Giordano He made headlines

CO2 approda a San Patrignano

È ufficialmente attiva l’audioteca CO2 installata presso la comunità di San Patrignano!

Si compie così un progetto iniziato un anno fa che ha visto il coinvolgimento di Franco Mussida e del CPM Music Institute nella realizzazione, grazie all’ambasciatrice Alessandra Marzari e al Consorzio Vero Volley, di un luogo dedicato alla Musica e alla consapevolezza emotiva all’interno della realtà fondata da Vincenzo Muccioli nel 1978.
L’Audioteca di sola musica strumentale, suddivisa per stati d’animo, rappresenta un importante strumento interattivo e educativo per gli ospiti della comunità, che attraverso 5 Ipad possono usufruire di una diversa modalità di ascolto della Musica. Il database contiene circa 2000 brani legati a differenti generi musicali che oscillano dalla classica al jazz e al rock. L’audioteca ha come compito quello di insegnare a “sentire la Musica” in modo emotivamente consapevole, tempra e rafforza l’arcobaleno emotivo della persona. Una pratica che viene acquisita mediante un lavoro di training dai ragazzi della comunità che a loro volta aiuteranno poi i compagni ad approcciarsi a questa particolare modalità di ascolto. Lo spazio in cui è posizionata l’audioteca è arricchito di opere e riflessioni che Franco Mussida ha donato alla comunità.

La notizia dell'inaugurazione dell'audioteca è stata data in anteprima sabato 3 dicembre in occasione del concerto di Natale che anche quest’anno il CPM ha realizzato per i ragazzi ospiti di SanPa: Canzoni per renderci migliori” è il titolo dell’evento che ha visto protagonista la CPM Ultra Pop Band affiancata dal coro di San Patrignano SanPa Singers.
Questa la formazione:
  • Eveline Lucchini: basso
  • Giordano Giorgi: batteria
  • Giuseppe Lai e Lorenzo Niniano: chitarre
  • Alessia Maiuzzo e Alessandro Spoldi: tastiere
  • Mattia Algieri, Pietro Bombardelli, Giulia Lazzerini, Alessia Maiuzzo, Antonio Montuori e Raffaella Zago: voci
Grazie a tutti i musicisti e ai ragazzi della comunità, allo staff CPM e a tutti coloro che per il secondo anno consecutivo ci hanno permesso di portare Musica ed emozioni a San Patrignano!

Sulla nostra pagina Facebook potete vedere alcuni scatti del concerto.

Rotate the device to view the content