Lorenzo Calamia

NOME: Lorenzo Calamia
CITTÀ: Sesto San Giovanni
CORSO: Chitarra BAC
ANNO DI NASCITA: 1997

DA QUANTO TEMPO SUONI?
Ho iniziato a 10 anni quando mi hanno regalato la mia prima chitarra, da 15 anni la chitarra e la musica sono sempre parte di me

TI RICORDI IL GIORNO IN CUI HAI DECISO CHE AVRESTI VOLUTO OCCUPARTI DI MUSICA?
La musica è una cosa che si sviluppa nel tempo come anche la consapevolezza di intraprendere questo meraviglioso percorso, però un momento particolarmente significativo è stato il mio primo grande concerto da spettatore, ovvero Lenny Kravitz a Milano nel 2014, li sono rimasto fulminato.

CHI TI HA ISPIRATO?
Chitarristicamente parlando sono cresciuto con Brian May e John Frusciante, quando ero piccolo volevo assolutamente imparare tutte le loro canzoni.
Come autori Lucio Dalla e Caparezza, rappresentano una continua ispirazione tuttora

L’ULTIMO CANTANTE CHE TI HA COLPITO?
Per gli italiani Iosonouncane, l’ultimo disco “IRA” è diventato uno tra i miei dischi preferiti ed è stato d’ispirazione per il mio disco Memo.
Per la scena internazionale Oliver Tree, il suo esordio “Ugly is Beautiful" mi ha affascinato per la produzione e l’attitudine.

3 CANTANTI O GRUPPI PREFERITI
È difficile scegliere ma Radiohead, Sigur Ros e Goodspeed You!Black Emperor rappresentano qualcosa in più, sia da ascoltore che da musicista

HAI UNA BAND O SUONI DA SOLO?
Ho diversi progetti sia da solista che al interno del contesto scolastico che non vedo l’ora di far sentire

PREFERISCI LAVORARE IN STUDIO O ESIBIRTI SU UN PALCO?
Lo studio è molto affascinante soprattutto in fase di composizione, ma il palco è sempre il palco e non si batte

PERCHÉ HAI SCELTO PROPRIO IL CPM PER IL TUO PERCORSO?
Ho scelto il CPM perché è una struttura che in Italia non ha eguali, soprattutto per quanto riguarda la conoscenza dell’ambito lavorativo musicale.

STUDI QUALCHE ALTRO STRUMENTO?
A parte la chitarra purtroppo no, mi piacerebbe approfondire il piano o la voce per arricchire il mio bagaglio musicale

SONO NATI PROGETTI/COLLABORAZIONI AL CPM?
Presto ci saranno collaborazioni con alcuni amici colleghi, loro sono una fonte d’ispirazione incredibile e sono onorato di lavorare insieme a dei musicisti così tanto talentuosi come loro

COSA CONSIGLIERESTI A CHI STA PER APPROCCIARSI A QUESTO MONDO?
È un ambito complicato, la passione, la tenacia e la testardaggine sono importantissime, ma se c’è la passione e la pazienza si possono fare cose molte belle

PROGETTI PER IL FUTURO?
L’augurio è quello di suonare tanto e produrre qualcosa di ancora più bello, perché voglio migliorare e migliorarmi

LA DOMANDA CHE NON TI ABBIAMO FATTO, MA ALLA QUALE AVRESTI VOLUTO RISPONDERE?
La domanda è: “Quando finisci una serata e ritorni a casa, sistemi la strumentazione appena tornato?”
La mia risposta: ”NO”.
Vado fiero di questo momento di pigrizia

Rotate the device to view the content