Filippo Rinaldo

Ruolo:

Responsabile dipartimento

In CPM dal:

2012

Studi

Nel 2011 si diploma presso il CPM dove studia Pianoforte Jazz col M° Massimo Colombo. Successivamente perfeziona gli studi di Pianoforte classico, Armonia e Storia della Musica al Conservatorio G.Verdi di Milano, conseguendo, con il massimo dei voti e la menzione speciale, il Diploma di Laurea nel Biennio di Pianoforte Jazz sotto la guida del M° Antonio Zambrini.
Ha studiato inoltre con Aaron Goldberg, Kevin Hays, Daniele Lombardi, Adele Arnò, Tino Tracanna, Franco D'Andrea, Aaron Parks ed Enrico Rava.
Partecipa ai Seminari di Veneto Jazz in qualità di pianista ed interprete per i docenti stranieri (2013, 2014, 2016) e ai seminari estivi di Siena Jazz (2016).

Attività artistica e professionale

Tra il 2010 e il 2011 partecipa a diversi passaggi televisivi con alcuni artisti del panorama Pop Italiano.
Tra il 2011 e il 2013 collabora con la formazione jazz padovana “Crank” di Enrico Di Stefano, Riccardo Di Vinci, Andrea Davì, in numerosi concerti nel nord est Italia ed in veste di band promozionale dei festival di Cormon ed Ubi Jazz, la collaborazione si concretizza nella registrazione di un EP.
Mette in musica una selezione di poesie di Paolo Liguori, poeta patavino, in un lavoro cameristico dalla scrittura personale intitolato “Parigi sola Andata” in collaborazione con la cantante Sara Romanello.
Partecipa alla rassegna “Intuitive Music” eseguendo una sezione tratta da “Aus den Sieben Tagen” di K.Stockhausen con docenti ed allievi del Conservatorio G.Verdi di Milano.
Dal 2016 al 2018 è parte della VJOrchestra diretta dal M° Pino Jodice. Con l'orchestra, si esibisce in numerosi teatri e rassegne e collabora con vari solisti di fama internazionale (tra cui Dave Douglas, Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Tullio de Piscopo, Mario Marzi e molti altri).
Dal 2017 è parte dell'orchestra di Dino Betti Van Der Noot con la quale collabora alla realizzazione e alla presentazione dei dischi “Où sont les notes d’antan” (2017) e “Two Ships in the Night” (2019).
Nel maggio 2017 tiene una lezione/concerto presso l'Università Bicocca di Milano dal titolo “Il pianoforte nella Musica Jazz”, in collaborazione con la cantante Simona Daniele.
Partecipa all'edizione 2018 del Bergamo Jazz Festival, con la direzione artistica di Dave Douglas, proponendo un repertorio di musiche originali e jazz standards in trio con Marco Rottoli e Matteo Rebulla.
Dal 2016 è membro e fondatore del collettivo “Conserere”, un progetto dedicato alla ricerca nella musica estemporanea, aperto alla città di Milano, che propone laboratori e concerti ad artisti delle più varie estrazioni.
Nel 2017 fonda il progetto “Piranha” insieme a Stefano Grasso e Federico Calcagno. Il gruppo si esibisce principalmente nella forma di trio, in numerosi festival e club italiani. Ha all’attivo una pubblicazione discografica omonima: “Piranha” 2021, per Habitable Records.
Nel 2018 al è membro dell'Orchestra di Area-M. Sotto la direzione del M° Corrado Guarino collabora a realizzare numerosi concerti per il progetto “Il Mucchio Selvaggio” ispirato all'omonimo film con musiche di Jerry Fielding riarrangiate dallo stesso Guarino.
Nello stesso anno partecipa al “Premio del Conservatorio” di Milano e si aggiudica il Primo Premio per la categoria Jazz, in trio con Stefano Zambon e Alfonso Donadio.
Nel 2019 collabora alla realizzazione dello spettacolo “To Be Or Not To Be” in scena al Teatro Menotti di Milano, diretto dal trombettista e compositore Giovanni Falzone e con Corrado D'Elia come voce narrante.
Dal 2020 collabora con Giovanni Falzone in due progetti dedicati alla musica originale dello stesso: “Metropolitan Band” in forma di quartetto (con Andrea Bruzzone e Stafano Zambon) e dal 2023 nel duo “Spiritual Trip”.
Dal 2021 al 2022 collabora con Francesca Remigi nel progetto “Archipelagos” partecipando a numerosi festival (Barga Jazz, Bergamo Jazz, Sile Jazz, Edinburgh Jazz Fest, Festivalle, Jazz Mi, Ambria Jazz, Novara Jazz, Pisa Jazz ). Il progetto si aggiudica il primo premio del Barga Jazz Contest edizione 2021.
Ha suonato in numerosi teatri/jazz club tra cui: Teatro Dal Verme, Teatro Franco Parenti, Teatro Menotti, Blue Note Milano, Conservatorio di Milano, Conservatorio di Torino, Teatro Nomha, Expo 2015 Padiglione Italia, Teatro AuditoriumVerdi Milano, Casa Della Musica Di Parma.
Ha partecipato a numerosi Festival e rassegne tra i quali: Bergamo Jazz Festival, Bià Jazz Festival , Novara Jazz Festival, Mito Fringe, Piano City, Area-M, Cernusco Jazz Festival, EXPO 2015, Parma Jazz Frontiere, Pisa Jazz Festival, Sile Jazz Festival, Edinburgh Jazz & Blues Festival, festival di Barga Jazz, Sile Jazz, Festivalle, Jazz Mi, Ambria Jazz, Pisa Jazz.

Didattica


In CPM dal 2012, dal 2019 è Responsabile di Dipartimento di Pianoforte&Tastiere e ed insegna: 
  • Pianoforte
  • Pianoforte Complementare
  • Teoria e Armonia
  • Ear Training
  • Storia della Musica
Nel 2020 ha pubblicato, per il settore editoriale del CPM, il libro "Ear Training essenziale".

Filippo Rinaldo ha fatto notizia

CPM Students: intervista a Chiara Ferraris

Vi presentiamo Chiara Ferraris, diplomata in Pianoforte e Tastiere Pop Rock!

Nel corso degli anni di studio in CPM ha scoperto come questi strumenti siano parte fondamentale dei diversi generi musicali, anche grazie al supporto di software e tecnologie. Che tu voglia diventare un esecutore, un compositore o un insegnante, i nostri docenti ti prepareranno al mondo del lavoro!

Che tu voglia diventare un esecutore, un compositore o un insegnante, i nostri docenti ti prepareranno al mondo del lavoro!

In CPM è possibile intraprendere il Corso Accademico di Pianoforte e Tastiere Pop Rock per il conseguimento del Diploma Accademico di Primo e Secondo livello, titoli equivalenti rispettivamente ad una Laurea Triennale e Magistrale.
Responsabile di Dipartimento è Filippo Rinaldo, affiancato da Giuliano Lecis, Giovanni Boscariol, Fabio Nuzzolese e Massimo Colombo.
 

Filippo Rinaldo

Pianoforte & Tastiere

Responsabile dipartimento

Cosa insegno

Ruota il dispositivo per poter visualizzare il contenuto